AurelioToday

Fornace Veschi: dopo il crollo si invoca il recupero

La notte dello scorso 22 ottobre l’antica ciminiera della Fornace Veschi ha subito un parziale crollo. I comitati denunciano l'abbandono e chiedono il recupero. Alcuni consiglieri del XIX si mobilitano

Qualcuno la chiama ancora “la Valle dell’Inferno”, in ricordo delle fiamme e del fumo che offuscavano l’area di Valle Aurelia, di fronte all’attuale omonima stazione del metrò A. Proprio lì ancora si erge protetta da un vincolo dei Beni Culturali, in quanto modello di archeologia industriale, simbolo della zona, la ciminiera dell’antica Fornace Veschi.

Quel che oggi appare un rudere pericolante in abbandono, un tempo era  una delle 18 fabbriche di mattoni che, fin dall'antichità, sfruttando l'argilla estratta dalle cave dei Monti di Creta, o di Monte del Gallo-Porta Cavalleggeri, ha sfornato i mattoni per  costruire dapprima la Roma papalina e poi quella del regno d'Italia fino ai primi anni 60.

Fin dagli inizi del 1800, accanto vi era cresciuto un abitato detto “borgo dei fornaciari”. Da anni ormai si parla di un suo recupero e riqualificazione. L’alta ciminiera che emerge dal cumulo di rovi e di macerie, mostra i primi segni di cedimento della parete alta vicina al comignolo, dopo la tromba d' aria dello scorso ottobre.

“La notte dello scorso 22 ottobre l’antica ciminiera della Fornace Veschi ha subito un parziale crollo che di certo non rende stabile quest’ultimo raro esempio industriale delle molte fornaci che un tempo popolavano la vecchia Valle Aurelia.”, dichiarano in una nota congiunta Claudio Ortale, capogruppo di Rifondazione Comunista in 19.o municipio e Pio Zappaterreno, capogruppo dei Comunisti Italiani.

I  cittadini del quartiere già credevano che sarebbe crollata, prima o poi, a seguito dei lavori di prolungamento della metro A fino alla stazione Battistini del 1998. Ma la fornace resiste ancora.
 
“L’area della fornace è compresa in un’area soggetta ad articolo 11. Per questa ragione i progetti e l’iter sono di competenza comunale, del Dipartimento VII, Ufficio Progetti Complessi, affermano il presidente del Municipio 18 Daniele Giannini e l’assessore alle Politiche Urbanistiche e Ambiente Patrizio Veronelli, Abbiamo recentemente interpellato il dipartimento e ci è stato riferito che la convenzione è stata finanziata da tempo; si sono svolte le diverse conferenze di servizi, e la convenzione stessa è prossima alla firma. Secondo gli accordi preliminari il privato titolare della convenzione si impegnerà, come opere a scomputo, a restaurare l’edificio della fornace, oltre ad alcune strutture del vicino centro anziani. La volontà del Municipio è che la fornace, dopo la necessaria ristrutturazione, sia destinata ad uso pubblico”.

Chiesta a viva voce dai comitati di quartiere, la ristrutturazione della fornace è ferma al palo: “Abbiamo parlato con l’architetto competente che ha ribadito che non è stato ancora firmato l’accordo tra il Comune ed il privato che deve ristrutturare l’area. E’ dal 2004 che è stato approvato il progetto finale del centro commerciale che dovrà sorgere  nella  parte della fornace  che sorge fra Valle Aurelia e via Baldo degli Ubaldi, mentre all’interno della fornace ristrutturata è previsto un centro socio-culturale, dichiara Noemi del Comitato di quartiere Valle Aurelia, Chiediamo che la situazione presto si sblocchi e che la fornace venga presto ristrutturata e messa in sicurezza”.

Claudio Ortale e Pio Zappaterreno denunciano infine “la periodica presenza di operai della ditta costruttrice che, senza che sia stata ancora sottoscritta ufficialmente la convenzione tra Comune ed impresa, imperversano nell’area della Fornace stessa e intervengono indisturbati anche sulle strutture presenti nel complesso. Nel ribadire il nostro sostegno come amministratori locali alle richieste dei cittadini dell’Assemblea di quartiere di Valle Aurelia, proporremo nei prossimi giorni una specifica interrogazione al Sindaco per sapere quali misure intenda prendere per contrastare lavori privi di autorizzazione e per fare recuperare ai cittadini questo importante sito.“.

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Sos pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Sciopero: domani 24 luglio stop a metro, bus, treni e taxi. Tutte le informazioni

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

  • Incidente Anagnina, perde il controllo della moto: muore 32enne

  • Pistola contro la vittima per rapinarla del Rolex, poi cade in scooter durante la fuga

Torna su
RomaToday è in caricamento