AurelioToday

Topi al nido Gianburrasca: Castagnetta grida alla fake news, ma la scuola resterà chiusa fino al 23 ottobre

La presidente del municipio parla di "notizie false". Le mamme: "Assurdo, altro che fake. Stiamo subendo un grave disservizio"

Il post di Giuseppina Castagnetta

Secondo l'ultima comunicazione ufficiale del municipio, il nido Gianburrasca di Montespaccato resterà chiuso ancora fino al 23 ottobre. Diciannove giorni di stop al servizio, rivolto ai bambini fino a tre anni, perché negli spazi dell'asilo ci sono i topi. Dal 4 ottobre l'istituto è chiuso. Un fatto incontrovertibile, con date e interventi di derattizzazione riportati nelle stesse comunicazioni istituzionali a riguardo. 

Eppure, a seguito della pubblicazione sul nostro giornale dell'articolo Nido chiuso per topi da 12 giorni e bimbi trasferiti, dalla presidente M5s Giuseppina Castagnetta è arrivata una richiesta di rettifica. Non in merito alla notizia, che è corretta e facilmente verificabile, ma sul contenuto delle lamentele dei genitori per quanto concerne le alternative messe in campo per sopperire al grave disservizio. 

Schermata 2018-10-18 alle 22.10.18-2

Non sarebbe quindi vero quanto denunciato da mamme e papà, che nei nidi dove i piccoli sono stati trasferiti c'erano problemi con i lettini, che sono stati dati panini invece che pasti caldi ("solo un giorno" dice la minisindaca), che il personale del Gianburrasca non era presente con i bambini nelle nuove strutture per l'intera giornata. Tutto falso, secondo Castagnetta. Alla quale chiediamo di fornire una qualche documentazione e/o testimonianza a supporto di quanto sostenuto. La risposta?fake-2

Il link a un report del municipio (qui per la versione integrale) che riporta la cronistoria degli interventi di derattizzazione. Esattamente come scritto nell'articolo che si chiede di rettificare. Tra il 4 e il 15 ottobre si avvistano più volti topi morti o escrementi di roditori, nonostante una disinfestazione e sanificazione effettuata il 29 agosto. Due le informazioni nuove contenute nel report, che scriviamo oggi per la prima volta: la scuola resterà chiusa fino al 23 ottobre e, stando al documento di cui sopra, il municipio comunica che "sono stati riscontrati problemi strutturali, in quanto ci sono diverse finestre nelle aule che non si chiudono e le porte che danno sull’esterno hanno una fessura dalla quale possono passare i topi, quindi si richiede intervento da parte del vostro servizio di manutenzione". 

Insomma, più che una conferma a quanto da noi scritto e opportunamente verificato. Nonostante questo, non solo si chiede la rettifica di una notizia che poi si ammette essere vera, si continua a negare pubblicamente i fatti, anche sui social network. Sempre la minisindaca parla di "fake news" sul suo profilo, e il consigliere grillino Alessio Marsili, commenta la notizia condivisa su un gruppo Facebook di quartiere usando lo stesso, tanto amato, anglicismo: "E' una fake news. E importante che i cittadini si infortunino (crediamo volesse scrivere 'informino', ndr) usando i canali corretti"

Indignati i genitori. "Fake news? Gli farei provare sulla loro pelle cosa stanno passando molti di noi" si sfoga Beatrice, una mamma. Che ha richiesto una commissione Trasparenza per verificare la regolarità dei vari step seguiti per bonificare il nido. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento