AurelioToday

L’Aurelio tra opere fantasma, stazioni chiuse ed emergenza rifiuti. Protestano i residenti: “Siamo al collasso”

La manifestazione del Comitato di Quartiere: “Traffico in tilt e strade invase da spazzatura, ora basta!”. Tra le richieste la riapertura dell'ex auditorium Albergotti e del parcheggio Cornelia

Dalle criticità di oggi come l’emergenza rifiuti per le strade del territorio o le stazioni metro chiuse, alle questioni più annose mai risolte negli anni come la rinascita dell’ex auditorium Albergotti e l’apertura del mega parcheggio fantasma di Cornelia. L’Aurelio si mobilita per far sentire la propria voce. 

I Comitati del Municipio XIII in piazza 

La manifestazione, indetta dal Comitato di Quartiere Aurelio Roma XIII insieme alle associazioni Argo, Aurelio in Comune, Volontari del decoro e Un’altra Roma c’è, in programma sabato 25 gennaio alle ore 11 in piazza dei Giureconsulti. 

Aurelio lercio: è emergenza rifiuti

Nel Municipio XIII c’è una questione rifiuti da risolvere, bisogna liberare le strade dell’Aurelio dall’emergenza. Lo aveva già chiesto la minisindaca Giuseppina Castagnetta in una recente Commissione Ambiente capitolina sottolineando come la spazzatura invada tutti i quartieri del Tredicesimo: da quelli più centrali e a due passi da San Pietro alle periferie. 

“Le strade non vengono mai pulite, i marciapiedi mai spazzati nè mai puliti: abbiamo i rifiuti addirittura sulle carreggiate delle strade di grande viabilità e parlo di tutti i quartieri del territorio che amministro” – aveva tuonato la presidente grillina puntando i dito contro la “cattiva gestione della raccolta dei rifiuti”. 

Lo ribadiscono i residenti che reclamano “conoscenza e rispetto dei passaggi dei compattatori della differenziata, orari e giorni previsti dal Contratto di Servizio” oltre a pulizia, spazzamento e igienizzazione delle strade. Gli abitanti chiedono anche la mappatura delle isole ecologiche, la sostituzione e l’incremento dei cassonetti così come la previsione di lezioni di educazione ambientale nelle scuole. 

Stazione Cornelia chiusa, Galleria Giovanni XXIII pure

Altra nota dolente quella legata alla mobilità con l’Aurelio alle prese con la chiusura della stazione Cornelia sulla linea metro A, i lavori su via Aurelia e quelli di Galleria Giovanni XXIII: i residenti chiedono che le manutenzioni straordinarie non siano più sovrapposte.

Tra le richieste alla Sindaca di Roma Virginia Raggi l’apertura “immediata della stazione metro Cornelia, con lavori di manutenzione serrati e di precisione, fatti soprattutto di notte, senza impedire la fruibilità del servizio”; oltre al rinvio della manutenzione all’interno del tunnel verso Pineta Sacchetti. L'accorciamento dei tempi del cantiere non basta, comitati e associazioni del XIII si uniscono al coro di quanti vorrebbero i lavori nei mesi estivi “lontani dalla frequenza scolastica”. 

Le opere perdute: l’ex auditorium Albergotti e il mega parking Cornelia

Uno sguardo, quello delle realtà del territorio che sabato scenderanno in piazza, rivolto anche al futuro e a quelle questioni mai risolte negli anni. Come prima cosa il destino dell’Albergotti: l’auditorium su via della Pineta Sacchetti distrutto dalle fiamme nel 2016 dopo anni di cantiere e poco prima dell'apertura ufficiale. Nei mesi scorsi, incassati i soldi delle assicurazioni, 900 mila euro circa, l’avvio del percorso partecipativo per stabilirne il futuro. 

Quale futuro per l’Albergotti?

Il quartiere vorrebbe farne uno spazio polifunzionale che comprenda al suo interno attività sportive, culturali (teatro, cinema, mostre e arene estive), didattiche, oltre che convegni ed eventi organizzati dalle istituzioni, dalle scuole e dalle associazioni. Tra progetti da approvare, gare e appalti non succederà prima del 2021. Ma il monito del territorio è chiaro: da li “deve rigenerarsi tutto il quartiere”, via dunque bivacchi e dormitori. “Sì alla riqualificazione dell’area antistante pedonale e alla destinazione socioculturale. No alla destinazione data ad area mercato” – scrive il presidente del Comitato di Quartiere Aurelio Roma XIII, Danilo Amelina

Parcheggio Cornelia: “spreco da 50 milioni di euro”

A poca distanza un’altra opera fantasma: il parcheggio Cornelia. Inaugurato nel 2001 e, dopo due vani tentativi di farlo funzionare, chiuso definitivamente nel 2006, da ben 13 anni il parking di piazza Giureconsulti è un vero e proprio monumento al degrado: “uno spreco da 50 milioni di euro” con circa 600 posti auto, utili accanto alla fermata metro e in un quadrante così congestionato, rimasti vuoti e inutilizzati. Chiusi dietro sbarre di ferro e lucchetti. 

“Ne vogliamo la riapertura anche parziale con gestione Atac come parcheggio di scambio” – esorta il Comitato del XIII. Tra opere perdute ed emergenze c’è un intero quadrante che attende risposte. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Sparito da sei mesi viene trovato mummificato nel vano areazione dell'ospedale

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

Torna su
RomaToday è in caricamento